L'arte di aspettare


Rispettiamo la tua privacy. Dopo una diagnosi di cancro , conosci rapidamente il concetto di sbrigati e aspetta. La tua vita è in gioco e all'improvviso sei anche in linea; con impazienza fare la fila per appuntamenti, rinvii, trattamenti, scansioni, buone e cattive notizie.

Rispettiamo la tua privacy.

Dopo una diagnosi di cancro , conosci rapidamente il concetto di sbrigati e aspetta. La tua vita è in gioco e all'improvviso sei anche in linea; con impazienza fare la fila per appuntamenti, rinvii, trattamenti, scansioni, buone e cattive notizie.

Ci sono anche luoghi di raccolta speciali per quelli di noi in questo viaggio, e sono chiamati sale d'aspetto. Presentato con l'efficienza di un parcheggio: file di sedie e un tavolino occasionale dove potresti essere abbastanza fortunato da trovare una rivista sbrindellata. Occupiamo questi spazi a disagio, fin troppo consapevoli del fatto che questa è solo un'altra pausa mentre ci precipitiamo verso un destino sconosciuto.

Se hai vissuto con una diagnosi di cancro per un periodo prolungato, come ho fatto io, allora entri in una sorta di ritmo. Quelli di noi con una malattia caratterizzata come incurabile trascorrono molto tempo sulla strada, letteralmente e metaforicamente. I nostri oncologi diventano agenti di viaggio, suggerendo possibili destinazioni e organizzando itinerari.

Questi piani di viaggio sono sempre piuttosto aperti e, sebbene tutti speriamo in un soggiorno prolungato, teniamo i bagagli imballati.

Io sono, naturalmente, riferendosi a trattamenti. Ho una variante di NSCLC, adenocarcinoma mucinoso invasivo (precedentemente noto a BAC mucinoso), che è difficile da trattare e associato a una prognosi infausta. Tuttavia, sono anche positivo per una mutazione di ALK; (tecnicamente un oncogene di fusione EML4-ALK) il "driver" del mio cancro. Questo è importante, perché significa che c'è un bersaglio terapeutico: bloccare la via ALK e il mio corpo smette di fare il cancro. Ad oggi ho partecipato a due studi clinici per inibitori ALK sperimentali e ogni volta ho avuto una risposta eccellente e duratura; il mio cancro si è ritirato.

Tuttavia, nessuna di queste risposte rappresentava una cura, e in entrambi i casi si sviluppò una mutazione secondaria che conferiva resistenza. Dieci mesi fa ho dovuto abbandonare le terapie mirate per un ritorno alla chemioterapia tradizionale e tutti gli effetti collaterali; era un viaggio difficile e quest'estate ne avevo avuto abbastanza.

Sono stato in pausa dal trattamento per quasi cinque mesi. Speravamo che potessi qualificarmi per l'arruolamento in una sperimentazione clinica per un inibitore della PD-1, una nuova forma di trattamento che stimola la propria risposta immunitaria. Tuttavia, non è stato possibile determinare che il mio tumore esprimesse la proteina PD-1 (necessaria per l'ingresso al trial), quindi ho perso quell'autobus.

Rimango in modalità watch e wait; sperando che il mio tumore progredisca ad un ritmo piuttosto lento mentre esploro la mia prossima migliore opzione. Quindi, sono stato molto incoraggiato a vedere un comunicato stampa per un documento appena presentato durante una conferenza per l'American Association for Cancer Research su PF-06463922, l'inibitore ALK di prossima generazione di Pfizer. Studi preclinici indicano che è un potente inibitore delle mutazioni di ALK, in grado di attraversare la barriera emato-encefalica e inibire la crescita del tumore anche nei tumori che ospitano mutazioni secondarie altamente resistenti.

Entrambi questi fattori sono un grosso problema per quelli di noi con mutazioni ALK. Le metastasi al cervello sono comuni nel carcinoma polmonare e il primo inibitore ALK ad essere processato (anche da Pfizer - PF-02341066, ora commercializzato come Xalkori) è stato solo in grado di accedere al cervello in concentrazioni sub-terapeutiche. Un inibitore ALK che può anche affrontare le metastasi cerebrali è enorme (ovviamente ci si chiede se ci sarà anche il potenziale per un maggiore coinvolgimento del SNC sotto forma di effetti collaterali indesiderati).

La mia forma di cancro ai polmoni difficilmente si diffonderà ad altri organi; quindi le metastasi cerebrali non sono una preoccupazione importante per me. Tuttavia, il mio cancro continua a diffondersi nei miei polmoni e ho acquisito almeno due mutazioni secondarie che conferiscono resistenza all'inibizione. Uno di questi, G1202R, è il più resistente di tutti, e questo mi ha fatto sentire più che vulnerabile. Fortunatamente, PF-006463922 ha mostrato attività inibitoria nei confronti di G1202R. Inoltre, è stata dimostrata un'efficacia simile nei confronti dei tumori che presentano mutazioni di ROS1, un cugino stretto di ALK che rappresenta un altro sottogruppo di (principalmente) adenocarcinoma.

Mentre leggo questo comunicato stampa, mi sembra quasi di guardare una brochure di viaggio lucida che descrive la mia prossima destinazione. Con un po 'di fortuna, arriverà presto alla sperimentazione clinica. Quando lo fa, spero di mettermi in riga.

Naturalmente, non si tratta semplicemente di mutanti di ALK che devono combattere con resistenza. Le mutazioni di EGFR sono state identificate come driver nel cancro del polmone quasi dieci anni fa e ancora oggi esistono solo due efficaci inibitori; i farmaci erlotinib e gefitinib. La maggior parte dei tumori EGFR + trattati con queste terapie sviluppa resistenza entro un anno; spesso attraverso una mutazione secondaria "gatekeeper", T790M. C'è stata una pressante necessità di una terapia alternativa per i pazienti EGFR + una volta che hanno esaurito gli attuali trattamenti. L'azienda farmaceutica Astra Zeneca ha indagato su uno di questi farmaci sperimentali, AZD9291, un inibitore ALK di terza generazione. L'AZD9291 mostra una notevole riduzione del tumore (e apparentemente un po 'prolungata) negli studi preclinici. Inoltre, non solo AZD9291 mostra più potenza, ma lo fa con meno effetti collaterali. EGFR sta per recettore del fattore di crescita epidurale, e poiché la nostra epidermide è il nostro più grande organo, gli effetti collaterali possono essere molto diffusi (letteralmente - ero un inibitore EGFR brevemente e ho sperimentato una dolorosa eruzione cutanea alla testa).

Quindi, compagni di viaggio (e ALK, ROS-1 e EGFR mutanti); dovremo aspettare ancora un po ', ma ci sono trattamenti potenzialmente nuovi ed efficaci all'orizzonte. Borse confezionate!

Ultimo aggiornamento: 21/21 / 2013Importante: le opinioni e le opinioni espresse in questo articolo sono quelle dell'autore e non di Everyday Health. Vedere di più Tutte le opinioni, i consigli, le dichiarazioni, i servizi, gli annunci pubblicitari, le offerte o altre informazioni o contenuti espressi o resi disponibili tramite i Siti da parte di terzi, compresi i fornitori di informazioni, sono quelli dei rispettivi autori o distributori e non Tutti i giorni. Né Everyday Health, i suoi licenziatari né i fornitori di contenuti di terze parti garantiscono l'accuratezza, la completezza o l'utilità di qualsiasi contenuto. Inoltre, né Everyday Health né i suoi Licenzianti approvano o sono responsabili dell'accuratezza e dell'affidabilità di qualsiasi opinione, consiglio o affermazione fatta su alcuno dei Siti o dei Servizi da parte di soggetti diversi da un rappresentante autorizzato di Salute o Licenziante di tutti i giorni mentre agisce nel suo / a suo / a funzionario / a. capacità. Potresti essere esposto attraverso i Siti o i Servizi ai contenuti che violano le nostre politiche, è sessualmente esplicito o è altrimenti offensivo. L'accesso ai Siti e ai Servizi è a proprio rischio. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la tua esposizione a contenuti di terzi sui Siti o sui Servizi. La salute di tutti i giorni e i suoi licenzianti non assumono e rinunciano espressamente all'obbligo di ottenere e includere informazioni diverse da quelle fornite da fonti di terze parti. Dovrebbe essere inteso che non difendiamo l'uso di qualsiasi prodotto o procedura descritta nei Siti o attraverso i Servizi, né siamo responsabili per l'uso improprio di un prodotto o una procedura a causa di un errore tipografico. Vedi meno

Lascia Il Tuo Commento