Accompagnare qualcuno alla chemioterapia porta indietro i ricordi!


Rispettiamo la tua privacy. La scorsa settimana ho visitato qualcuno che ha ricevuto il trattamento per la chemioterapia e ha suscitato così tanti ricordi.

Rispettiamo la tua privacy.

La scorsa settimana ho visitato qualcuno che ha ricevuto il trattamento per la chemioterapia e ha suscitato così tanti ricordi. Mentre la sua famiglia sedeva nella allegra sala d'aspetto, chiacchieravo e ridevo con il padre del mio caro amico per le tante storie divertenti che aveva già incontrato nel suo breve viaggio oncologico di un mese.

Entrambi avevamo una politica che chiunque non avesse niente "Bello" per dire sul cancro può solo tenere i loro pensieri per se stessi. È stato abbastanza difficile rimanere positivo da solo senza che altri ti trascinassero giù, siamo d'accordo! Vedendolo riportò tanti ricordi di mio padre che morì di cancro ai polmoni nel 1994 all'età di 55 anni. La scena era così diversa 15 anni fa, dove mio padre dovette sopportare mesi di chemioterapia debilitante prima di poter avere una radiografia o se è stato fortunato a una TAC per vedere se i tumori potrebbero ridursi. Con le attuali tecnologie di imaging, l'attesa è più breve, consentendo ai medici di modificare il trattamento quasi immediatamente se non è efficace. I farmaci anti nausea sono migliori e le infermiere sono più abili nel somministrarle.

Gli dissi che pensavo che la "migliore" chemio fosse la seconda. Non eri così spaventato come il primo da quando ora sapevi cosa aspettarti e dal terzo o quarto, le tossine sembravano accumularsi nel tuo corpo causando un po 'più di angoscia. Il secondo era decisamente il mio preferito perché sapevi abbastanza per essere un po 'spaventato, ma non abbastanza per farti abbattere. Stava facendo la sua seconda chemio quel giorno, quindi mi sentivo felice di condividere quella notizia, ma soprattutto, mi piaceva poter sedere e visitare e non concentrarmi sulla terribile verità che il padre del mio amico stava combattendo per la sua vita.

I thought I visitato per tirarlo su di morale. Volevo dare il mio miglior consiglio sulla chemio e farlo sorridere. Dando alla sua famiglia che ho amato così tanto un abbraccio e capendo cosa si prova ad essere alla fine premurosa e alla fine della chemioterapia ha reso la visita un po 'surreale per me - tipo di appartenenza a un club che non volevi dire per unirmi, ma non era possibile tornare indietro adesso.

Penso davvero che sia più facile avere la chemio che guardare le persone che ami dover sopportare il trattamento. Volevo sapere che stava bene e che tollerava il trattamento. Volevo contribuire. Ma quando sono uscito dalla porta, la verità mi ha colpito. La visita è stata davvero a mio vantaggio. Mentre mi trovavo in strada in pieno sole in quella perfetta giornata estiva, mi sono reso conto che visitare qualcuno alla chemio è la cosa migliore che puoi fare per te. È un attento promemoria per vivere nel presente, goderti ogni giorno e non dimenticare mai che se o quando le cose sembrano cupe, ci sono sempre persone peggiori di te. Ultimo aggiornamento: 8/20 / 2009Importante: I punti di vista e le opinioni espresse in questo gli articoli sono quelli dell'autore e non di tutti i giorni. Vedere di più Tutte le opinioni, i consigli, le dichiarazioni, i servizi, gli annunci pubblicitari, le offerte o altre informazioni o contenuti espressi o resi disponibili tramite i Siti da parte di terzi, compresi i fornitori di informazioni, sono quelli dei rispettivi autori o distributori e non Tutti i giorni. Né Everyday Health, i suoi licenziatari né i fornitori di contenuti di terze parti garantiscono l'accuratezza, la completezza o l'utilità di qualsiasi contenuto. Inoltre, né Everyday Health né i suoi Licenzianti approvano o sono responsabili dell'accuratezza e dell'affidabilità di qualsiasi opinione, consiglio o affermazione fatta su alcuno dei Siti o dei Servizi da parte di soggetti diversi da un rappresentante autorizzato di Salute o Licenziante di tutti i giorni mentre agisce nel suo / a suo / a funzionario / a. capacità. Potresti essere esposto attraverso i Siti o i Servizi ai contenuti che violano le nostre politiche, è sessualmente esplicito o è altrimenti offensivo. L'accesso ai Siti e ai Servizi è a proprio rischio. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la tua esposizione a contenuti di terzi sui Siti o sui Servizi. La salute di tutti i giorni e i suoi licenzianti non assumono e rinunciano espressamente all'obbligo di ottenere e includere informazioni diverse da quelle fornite da fonti di terze parti. Dovrebbe essere inteso che non difendiamo l'uso di qualsiasi prodotto o procedura descritta nei Siti o attraverso i Servizi, né siamo responsabili per l'uso improprio di un prodotto o una procedura a causa di un errore tipografico. Vedi meno

Lascia Il Tuo Commento