Proteggi il tuo cuore dalla spondilite anchilosante


Rispettiamo la tua privacy. Le persone con AS sono a più alto rischio di complicazioni cardiache, ma ci sono modi per ridurre tale rischio.

Rispettiamo la tua privacy. Le persone con AS sono a più alto rischio di complicazioni cardiache, ma ci sono modi per ridurre tale rischio.

Key Takeaways

La spondilite anchilosante (AS) è una forma progressiva di artrite che coinvolge l'infiammazione cronica delle articolazioni della colonna vertebrale.

AS può aumentare il rischio di ictus da più del 25 percento.

I consigli per aumentare la salute del cuore includono: non fumare, mangiare una dieta sana, controllare regolarmente la pressione sanguigna e il colesterolo.

Sebbene la spondilite anchilosante (AS) implichi un'infiammazione cronica delle articolazioni in la tua colonna vertebrale, è possibile che questa forma di artrite progressiva colpisca altri organi, compreso il cuore. Fortunatamente, le probabilità che ciò accada sono rare, ma gli esperti hanno detto che adottare misure per proteggere la salute del cuore ora può aiutare a garantire che non si aumenti il ​​rischio di problemi cardiaci lungo la strada.

Il legame tra spondilite anchilosante e cuore La malattia

La ricerca mostra che fino al 10% delle persone con spondilite anchilosante sviluppano alcune complicanze cardiache e che esiste anche una spondilite anchilosante e una connessione ictus: AS può aumentare il rischio di ictus fino al 25%.

"Questo è una condizione autoimmune che è associata a anomalie cardiache molto specifiche ", ha spiegato Binh An Phan, MD, cardiologo e assistente professore di medicina e cardiologia presso la Stritch School of Medicine della Loyola University a Chicago. "Tra le aree in cui gli anticorpi attaccano c'è il tessuto che circonda la valvola aortica."

Dr. Phan ha osservato che anni di infiammazione cronica possono portare a perdita di valvole o rigurgito aortico, una condizione che si verifica quando la valvola aortica non si chiude correttamente, causando il flusso di sangue all'indietro. Nel tempo, il rigurgito aortico non trattato può portare a insufficienza cardiaca congestizia.

AS può anche portare a un problema elettrico o di conduzione nel cuore, ha aggiunto Phan. "Gli anticorpi che attaccano i tessuti del cuore interferiscono con la capacità del cuore di inviare impulsi elettrici", ha spiegato. "Con un'anomalia di conduzione, i pazienti possono sviluppare una frequenza cardiaca lenta e sintomi come difficoltà di respirazione, fastidio al torace, vertigini e mancanza di respiro."

Le persone con spondilite anchilosante sono aumentate di infarto e ictus.

Uno studio del 2008 condotto da ricercatori in Italia ha rivelato che il rigurgito aortico e i disturbi della conduzione erano le complicazioni cardiache più comuni associate alla spondilite anchilosante. Gli autori dello studio hanno sottolineato che potrebbero verificarsi anche problemi cardiaci meno comuni che coinvolgono le arterie coronarie.

CORRELATI: La diagnosi difficile della spondilite anchilosante

AS e rischio di attacco cardiaco: arteria coronaria

"I dati attuali suggeriscono tassi di malattie cardiovascolari, tra cui infarti e ictus, sono aumentate in quelli con spondilite anchilosante rispetto alla popolazione generale ", ha detto Grant H. Louie, MD, un reumatologo e assistente professore di medicina nella divisione di reumatologia presso la Johns Hopkins University di Baltimora . "L'infiammazione cronica della malattia può danneggiare il rivestimento della parete arteriosa e nel tempo può portare alla formazione di placche o aterosclerosi."

Uno studio del 2011 sull'artrite e sui reumatismi ha rilevato che AS aumenta il rischio di malattia coronarica 37 per cento. Lo studio è stato condotto nel corso di un decennio e ha confrontato i dati sanitari di 8.616 persone in Québec con diagnosi di SA con la popolazione generale. I ricercatori hanno anche scoperto che le persone con AS hanno un rischio aumentato del 58% per la malattia della valvola cardiaca e un rischio maggiore del 25% per l'ictus, con il rischio maggiore di essere tra i 20 ei 39 anni.

Il ruolo comune degli antidolorifici nelle complicanze cardiache

I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), spesso usati per il trattamento della spondilite anchilosante e come antidolorifici, possono anche svolgere un ruolo nell'aumentare il rischio di malattie cardiache, secondo il Dr. Louie.

Una ricerca pubblicata nel maggio 2013 su The Lancet ha esaminato 639 studi randomizzati su oltre 353.000 persone e ha scoperto che l'assunzione di dosi elevate di FANS, come 2.400 mg di ibuprofene al giorno, aumenta il rischio di attacchi cardiaci non fatali, ictus e morte prematura di circa un terzo.

I ricercatori hanno scoperto che per ogni 1.000 persone con un rischio moderato di malattie cardiache, tre avrebbero un attacco cardiaco evitabile dopo aver assunto alte dosi di FANS per un anno.

RELATED: Michael's Ankylosing Storia della spondilite: una diagnosi ritardata

Come proteggere il cuore

"Non tutti coloro che hanno una spondilite anchilosante svilupperanno problemi cardiaci", ha osservato Phan, che è anche responsabile del programma di cardiologia preventiva e dei lipidi al Loyola University Medic al centro. Dice che non c'è modo di prevenire il rigurgito aortico oi problemi di conduzione cardiaca associati alla condizione. Tuttavia, ha consigliato ai pazienti con AS di prendere provvedimenti per proteggere la loro salute del cuore.

"Le malattie cardiache sono il killer numero uno in America, che tu abbia o meno AS. È importante tenere sotto controllo il colesterolo e la pressione sanguigna e vivere un Vogliamo che il tuo cuore sia il più sano possibile quando sei già a rischio di un'altra complicazione ", ha detto Phan.

Tra i passaggi che puoi adottare per proteggere la salute del tuo cuore:

  • Mangiare sano , dieta equilibrata, basso contenuto di sodio e grassi saturi.
  • Non fumare.
  • Esercitare regolarmente.
  • Mantenere un peso sano.
  • Controllare regolarmente la pressione sanguigna e il colesterolo

"Per i pazienti è importante essere proattivi, capire che sono a maggior rischio di complicanze cardiache e chiedere assistenza medica se hanno dubbi", ha detto Phan. Aggiornato: 2/11/2014

Lascia Il Tuo Commento